Aspetti teorici

Home Su Teoria Servizi Ricerca I nostri lavori Chi Siamo Contatti

Isolamento dai rumori aerei provenienti dall'esterno degli ambienti disturbati
5.1 II potere fonoisolante R

Nel caso in cui si vuole valutare le propriet isolanti di una struttura occorre fare riferimento al valore del coefficiente di trasmissione t, che esprime la percentuale di energia sonora che ha attraversato la parete, rapportandola alla potenza incidente.

In generale la grandezza che definisce tali propriet il potere fonoisolante R della parete, definito dalla relazione seguente:

R = 10 log (1/t)

l valore di R varia con la frequenza e la direzione di provenienza del suono oltre che con le propriet geometriche e fisiche della parete.

 

Determinazione sperimentale di R in laboratorio

La determinazione sperimentale di R in campo acustico diffuso viene effettuata in laboratorio secondo il procedimento prescritto dalla Norma UNI EN ISO 140-3. La figura seguente rappresenta schematicamente le due camere di prova. Per ogni banda di frequenza, noti i livelli di pressione sonora medi nell'ambiente disturbante L1 e nell'ambiente ricevente L2, il potere fonoisolante R della parete in prova si ottiene dalla seguente espressione:

 

 R = L1 - L2 + 10 - log (S/A) [dB]

dove:

S la superficie del divisorio;

A 1'area equivalente di assorbimento acustico dell'ambiente ricevente [m2].

I1 valore di R, e quindi del coefficiente di trasmissione della parete t, descrive il comportamento acustico della parete stessa presa come elemento singolo: il suo valore infatti pu essere misurato solamente in laboratorio operando sotto condizioni particolari e severamente controllate dove in pratica si cercato di escludere ogni altra propagazione di energia sonora che non sia quella che direttamente attraversa la parete in prova: ci sono infatti, numerose possibili vie di propagazione del suono dall'ambiente disturbante a quello ricevente, come si puo' vedere dallo schema seguente.

 

5.3 Misurazione in opera dell'isolamento acustico al rumore aereo

La determinazione sperimentale dell'isolamento acustico delle strutture in opera viene eseguita secondo il procedimento prescritto dalla norma UNI EN ISO 140-4 [3] del 2000 (ex UNI 10708-1 del 1997).

La prima grandezza introdotta nella norma, che descrive il comportamento acustico di una parete divisoria con tutte le modalit realizzative e i materiali presenti, l'isolamento acustico D, definito dalla relazione seguente:

D= L1 - L2                 [dB]

dove:

bulletL1 il livello di pressione sonora nell'ambiente trasmittente (dove collocata la sorgente);
bulletL2 il livello di pressione sonora nell'ambiente ricevente (dove si trova 1'ascoltatore).

Poich l'assorbimento acustico dell'ambiente ricevente influenza il livello sonoro L2, la norma prevede che il valore dell'isolamento acustico venga corretto secondo la relazione:

DnT = L1 -L2 +10 log (T/0.5)  [dB ]

dove:

bulletDnT l'isolamento acustico normalizzato secondo il tempo di riverberazione; ricevente [s];
bulletT il tempo di riverberazione dell'ambiente
bullet0.5 s un valore di riferimento.

Nella norma UNI EN ISO 140-4 prevista anche la misura dell'isolamento acustico normalizzato Dn, definito dalla relazione:

Dn =L1 - L2 - 10log(A/Ao) [dB]

dove:

bulletA 1'area equivalente di assorbimento acustico dell'ambiente ricevente [m`];
bulletA0 l'area equivalente di assorbimento acustico di riferimento, pari a 10 m2.

Per le misure di isolamento acustico in opera viene definito anche il potere fonoisolante apparente R' che prende in considerazione tutta la potenza sonora che arriva nell'ambiente ricevente, non solo quella che attraversa il campione di misura. Il potere fonoisolante apparente viene definito con la seguente espressione:

 R' =  L1 - L2 + l0 log (S/A)  [dB]

dove:

bulletL1 e L2 sono i livelli medi di pressione sonora nei due ambienti;
bulletS la superficie del divisorio;
bulletA 1'area equivalente di assorbimento acustico dell'ambiente ricevente [m2].

 

Misurazione in opera dell'isolamento acustico di facciata
La determinazione sperimentale dell'isolamento acustico per via aerea degli elementi di facciata e delle facciate viene eseguita secondo il procedimento prescritto dalla norma UNI EN ISO 140-5 2000 (ex UNI 10708-2 del 1997). La norma descrive diverse procedure di misura dell'isolamento acustico di facciata, basate sia sull'utilizzo di un altoparlante come sorgente sonora esterna, sia sull'uso del rumore da traffico. Vengono inoltre definiti diversi parametri acustici.

IL potere fonoisolante apparente R'45 il parametro che definisce la misurazione effettuata con un altoparlante come sorgente sonora e con un angolo di incidenza di 45. L'espressione la seguente:

 R'45 = L1,s - L2 +10 log (S/A) - 1.5   [dB]

dove:

bulletL1,s il livello medio sulla intera superficie di misura (facciata o provino) inclusi gli effetti di riflessione dal provino e dalla facciata;
bulletL2 il livello medio di pressione sonora nell'ambiente ricevente; S la superficie del provino;
bulletA l'arca equivalente di assorbimento acustico dell'ambiente ricevente.

Il potere fonoisolante apparente R'tr,s il parametro che definisce la misurazione per l'isolamento di un elemento di edificio quando la sorgente sonora il rumore da traffico e la posizione del microfono esterno sulla superficie di misurazione. L'espressione la seguente:

R'tr,s = L1,s - L2 +10 log (S/A) - 3   [dB]

dove:

bulletL1,s il livello medio sulla intera superficie di misura (facciata o provino) inclusi gli effetti di riflessione dal provino e dalla facciata;
bulletL2 il livello medio di pressione sonora nell'ambiente ricevente.

L'isolamento acustico D2m, misurabile sia con un altoparlante (Dls.2m) , viene calcolato con la seguente espressione:

D2m = L1,2m - L2

dove:

bulletL1,2m il livello di pressione sonora all'esterno, 2 m davanti alla facciata;
bulletL2 il livello medio di pressione sonora nell'ambiente ricevente.

L'isolamento acustico normalizzato rispetto al tempo di riverberazione D2m,nT , misurabile sia con un altoparlante (Dls,2m,nTviene calcolato con la seguente espressione:

D2m, nT = L1,2m - L2 +10 log (T/T0)    [dB]

dove To uguale a 0.5 s.

Quest'ultimo parametro quello che viene utilizzato nel Decreto sui requisiti passivi degli edifici del 5-12-97 11] ed quindi particolarmente importante per le verifiche sperimentali in opera.

Se la misura di D2m,nT

 

Indice di valutazione del potere fonoisolante
Come gi stato ricordato, tutte le misure descritte forniscono risultati espressi in forma di grafico che riporta la grandezza in funzione delle frequenze in bande di 1/3 di ottava, nel campo compreso tra 100 e 3150 Hz per le misure in opera e tra 100 e 5000 Hz in laboratorio. Questa rappresentazione la pi completa ed quella che viene utilizzata per una descrizione dettagliata del comportamento acustico del campione in prova. Tuttavia per una valutazione globale di tale comportamento, si utilizza a volte un unico parametro, denominato indice di valutazione, impiegato per classificare le curve del potere fonoisolante (Rw), del potere fonoisolante apparente (R'w), dell'isolamento acustico normalizzato Dnw dell'isolamento di facciata D2m,nT,w. Il metodo per determinare il valore dell'indice di valutazione riportato nella Norma LINI EN ISO 717/1-2 1997 (5].

Come si vede in figura 12, il valore dell'indice di valutazione ottenuto sovrapponendo alla curva sperimen-tale di R, D,

importante osservare che, in genere, questo il parametro a cui si fa riferimento nell'assegnare i livelli di prestazione dei requisiti di isolamento acustico (misure in opera) o potere fonoisolante (misure in laboratorio) delle pareti divisorie nei capitolati di appalto.

 

Prodotti per isolamento acustico Riferimenti legislativi Isolamento Home

 

 


EdilRing - Iscrizione Gratuita

 
Inviare a webmaster@acustica-edilizia.it un messaggio di posta elettronica contenente domande o commenti su questo sito Web.
Copyright 2005 Acustica Edilizia
Ultimo aggiornamento: 04-06-08