Aspetti Teorici

Home Su Teoria Servizi Ricerca I nostri lavori Chi Siamo Contatti

Il livello di rumore di calpestio

Per rumori impattivi si intendono quelli causati dalla caduta di oggetti sul pavimento, dai passi delle persone, ecc.; si tratta, cio, di rumori trasmessi essenzialmente per via strutturale e che interessano il complesso pavimento-solaio. Il requisito acustico che caratterizza il comportamento di questi componenti edilizi nei confronti dei rumori impattivi il livello di rumore di calpestio (Ln) [dB].

La prestazione viene valutata attraverso la misura del livello di pressione sonora nell'ambiente sottostante quando sul pavimento agisce una macchina normalizzata generatrice di rumori impattivi.

Come per l'Isolamento ai rumori aerei anche per il calpestio sono previste misure in laboratorio ed in opera. Le prime sono descritte nella norma UNI EN ISO 140-6 2000 [10]; le seconde nella norma europea UNI EN ISO 140-7 2000 [Il]: la figura 1 5 riporta la disposizione tipica delle apparecchiature di misura.

Le misure in laboratorio prevedono due tipi di prove: una per il solaio completo ed una per i rivestimenti di pavimento da allestire su solaio standard.

Nel primo caso viene rilevato il valore del livello di rumore di calpestio normalizzato L definito dalla relazione:

 Ln = L -10 log (A0/A) [dB]

dove:

bulletL il valore medio della pressione sonora misurato nell'ambiente ricevente quando sul pavimento in prova in funzione il generatore:
bulletA l'area equivalente di assorbimento acustico dello stesso ambiente;
bulletA0 l'area equivalente di assorbimento acustico di riferimento, pari a 10 m2.

Per quanto riguarda i rivestimenti di pavimento, la grandezza che descrive il comportamento acustico l'attenuazione del rumore di calpestio, DL:

DL = Lno - Ln    [dB]

dove

Le misure in opera vengono eseguite in edifici finiti e riguardano l'intero solaio. La procedura di misura analoga a quella adottata in laboratorio e fornisce il valore del livello di calpestio normalizzato L', o il livello di calpestio normalizzato secondo il tempo di riverberazione L'nT definiti rispettivamente da:

L'n = L - 10 log (A0/A)  [dB]

L'nT = L - 10 log (T/T0)  [dB]

dove, oltre ai simboli gi noti:

bulletT rappresenta il tempo di riverberazione della camera ricevente;
bulletT0 il tempo di riverberazione di riferimento pari a 0.5 s.

 

Indice di valutazione del livello di rumore di calpestio, Lnw
Come gi stato ricordato la grandezza che descrive, in forma sintetica, il comportamento acustico del campione, l'indice di valutazione del livello di rumore di calpestio Lnw [dB]. Tale valore si ottiene sovrapponendo alla curva sperimentale Ln, la curva di riferimento indicata in figura (traslando la stessa per passi di 1 dB), in modo che la somma degli scostamenti sfavorevoli della curva sperimentale rispetto a quella di riferimento (curva sperimentale sopra alla curva di riferimento) diviso il numero totale di bande sia inferiore o uguale, ma comunque pi vicino possibile, al valore di 2 dB. Il valore della curva di riferimento a 500 Hz rappresenta l'indice di valutazione del livello di calpestio.

 

Aspetti teorici Legislazione Soluzioni
  Prodotti  

 

 


EdilRing - Iscrizione Gratuita

 
Inviare a webmaster@acustica-edilizia.it un messaggio di posta elettronica contenente domande o commenti su questo sito Web.
Copyright 2005 Acustica Edilizia
Ultimo aggiornamento: 04-06-08