Risuonatori acustici

Home Su Teoria Servizi Ricerca I nostri lavori Chi Siamo Contatti

Risuonatori Acustici
Un risuonatore acustico puo' essere schematizzato come una cavita' che comunica con l'esterno attraverso un foro praticato su una parete sufficientemente spessa, che prende il nome di "collo del risuonatore".

Quando 'un' onda sonora colpisce l'ingresso, se le dimensioni del collo sono piccole rispetto a quelle della cavita' e se le dimensioni della cavita' sono sufficientemente piccole rispetto al valore della lunghezza d'onda, l'aria contenuta nel collo si comporta come un pistone oscillante, mentre quella contenuta nella cavita' costituisce l'elemento elastico del sistema.

La frequenza di risonanza del risuonatore risulta essere data da :

dove

bulletco e' la veloctia' di propagazione del suono nel mezzo
bulletr e' il raggio del collo del risuonatore
bulletl e' la lunghezza del collo del risuonatore
bulletV' e' il volume della Cavita'

 

Se la frequenza del suono incidente coincide con la frequenza di risonanza f0, la velocita' delle particelle di aria nel collo del risuonatore assume valori molto elevati e l'effetto dei fenomeni dissipativi raggiunge il suo massimo con conseguente assorbimento dell'energia sonora incidente. Se invece la frequenza si discosta da tale valore di risonanza, l'onda incidente non esercita nessuna influenza sul risuonatore, che pertanto risulta un assorbitore fortemente selettivo.

In genere e' possibile realizzare risuonatore con frequenze f0 abbastanza basse, per cui essi trovano impiego come elementi complementari dei materiali porosi nei sistemi misti.

Disponiamo di una vasta gamma di prodotti (controsoffitti, elementi assorbenti) che basanop il proprio funzionamento sul principio del risuonatore, potete  visionare le caratteristiche di tali prodotti utilizzando i link sottostanti.

 

PannellI vibranti :
 

Sono costituiti d pannelli rigidi piani, disposti parallelamente ed a una certa distanza dalla parete.

Il sistema puo' ancora essere assimilato ad una massa oscillante (il pannello) accoppiata ad un elemento elastico dotato di un certo smorzamento (l'aria racchiusa nell'intercapedine). Anche per questi pannelli e' possibile definire una frequenza di risonanza, definita dalla relazione :

dove

bulletσ e' la densita' superficiale del pannello
bulletd e' la distanza del pannello dalla parete

Le proprieta' assorbenti dei risuonatori e dei pannelli vibranti vengono espresse in area equivalente di assorbimento acustico (mq). La previsione teorica di tali valori risulta particolarmente complessa per cui si consiglia di fare riferimento a risultati sperimentali.

 

 

Sistemi misti :
La realizzazione piu' frequente di sitemi misti e' costituita da lastre rigide (metallo, legno, gesso, ecc) sulla cui superficie vengono praticati fori di diversa forma e dimensione, fissate ad una certa distanza dalla parete.

 

L'intercapedine, che costituisce la cavita' di una molteplicita' di risuonatori tra loro comunicanti, puo' essere o no riempita con materiale poroso.

 

 

Calotta, Prisma Controsoffitti Creative Controsoffitti Decogips
Controsoffitti Knauf Controsoffitti Gyptone Home fonoassorbenti

 

 
Inviare a webmaster@acustica-edilizia.it un messaggio di posta elettronica contenente domande o commenti su questo sito Web.
Copyright 2005 Acustica Edilizia
Ultimo aggiornamento: 04-06-08